Sulla cima del monte Caprione, in provincia di La Spezia, sorge uno dei borghi più belli d’Italia. È Montemarcello, che sorprende per la sua varietà di paesaggi. Dall’alto dei suoi 266 metri sul mare, si ammira il Golfo di La Spezia, la Valle del Magra, e le bianche Alpi Apuane. Ma l’atmosfera più magica si respira nei suoi tipici carruggi, dove dominano predominanti i colori delle casette liguri. Montemarcello è il vero borgo “oltre le solite mete”, e mi ha conquistata in un secondo. E tu sei pronto a scoprire tutto sull’incantevole borgo? Ecco le informazioni utili per te! (Cosa vedere, come arrivare, spiagge e mare).

La Liguria è la mia meta estiva, custode di risate e anni di gioventù. È a Lerici che in particolare mi sono affezionata. A giugno tutti i bambini sognavano di finire la scuola, io sognavo di venire qui, tra mare e amicizie.  Ed è proprio da Lerici, che in anni più tardi cominciai ad esplorare la fantastica regione della Liguria.

Leggi anche: 5 cose da fare a Lerici lontani dalla folla turistica

Ci sono momenti in cui mi accorgo dell’inconsapevolezza di molti turisti. Accecati forse dalla bellezza di Lerici e dal relax sulle spiagge di San Terenzo, non cercano o non vedono quante altre meraviglie si possano nascondere a pochi passi da loro. È vero, si fa fatica ad immaginare nei dintorni una meta più bella di Lerici, ma deve essere l’esplorazione a deciderlo!

Leggi anche: come arrivare alla caletta nascosta di Lerici

E così, con la voglia di scoperta nel sangue, mi dirigo verso il comune di Ameglia, precisamente a Montemarcello, alla ricerca di un nuovo luogo incantato.

Come arrivare in autobus a Montemarcello

Si sa, il mezzo migliore per esplorare La Spezia è lo scooter. Ma in sua assenza, gli autobus vengono sempre in aiuto! E allora eccomi ad aspettarlo a Lerici, in Piazza Garibaldi, ansiosa di vedere Montemarcello.

Cerca qui l’autobus per Montemarcello perfetto per te

Percorro la Strada Provinciale 28 e mi meraviglio del panorama mozzafiato che si intravede sbirciando tra la vegetazione delle prime colline. Scorci incredibili sul Golfo dei Poeti compaiono improvvisi tra le fronde dei pini e dei mirti. Tra i tornanti, oltrepassiamo il piccolo borgo di La Serra e il comune di Ameglia. In una ventina di minuti ecco che compare da lontano Montemarcello e la punta del suo campanile. Sono arrivata!

Come arrivare a Montemarcello
Come arrivare a Montemarcello: Strada Provinciale 28

Montemarcello si può raggiungere in autobus anche da Bocca di Magra. Da La Spezia invece il tragitto è molto più lungo: da Piazza Chiodo si prende la linea per Bocca di Magra (45 minuti), per poi aspettare l’autobus per Montemarcello.

Montemarcello: cosa vedere in un borgo tutto da scoprire

Montemarcello si presenta davanti a me con le sue casette vecchie e arroccate sul Monte Caprione. Mi domando allora l’origine del nome del borgo. Scopro infatti che non è stato il suo promontorio a ispirare il suo nome. Al contrario, Mons Marcelli deriva dal Console romano Marco Claudio Marcello. Proprio lui, nel 155 a.C, sconfisse i Liguri Apuani, un popolo noto per la forte resistenza alle legioni romane.

Montemarcello è desolato, la gente è ancora in spiaggia a refrigerarsi dalla calura estiva. E così respiro la vera magia di questo borgo lontano dalla massa turistica.

Cosa vedere a Montemarcello: la cinta muraria e la Porta d’ingresso

Un grande fico, una casa bordeaux e la statua di una madonnina precedono l’ingresso del borgo. Questi sono i dettagli che noto e che amo. Sono parte di una storia di Montemarcello che non viene citata in nessun libro, nessuna pagina internet. Ma si conserva nella memoria dei suoi abitanti. Ciò che invece viene più spesso citato è la storica cinta muraria risalente al XV secolo.

Solo alcuni tratti sono sopravvissuti allo scorrere del tempo. Ed ecco che per accedere al borgo da Via della Chiesa, attraverso una grande porta di ingresso in pietra. Poco più in là noto la Torre Circolare, costruita nel XII secolo in una posizione strategica sulla piana di Luni e sul Golfo di La Spezia.

La porta d'ingresso di Montemarcello

Passeggio per i carruggi liguri. Niente mi affascina di più che la loro atmosfera pittoresca, i colori caldi delle abitazioni addossate e mi perdo nei loro dettagli.  Fiori spuntano qua e là sui balconi, arcate in pietra sostengono le volte dei piccoli tunnel, mentre porticati in ardesia invitano ad entrare. Alcune voci dai piani superiori interrompono il silenzio, ma diventano parte della magia.

i vicoletti di Montemarcello
Dettagli nei vicoletti di Montemarcello

La Chiesa di San Pietro

Percorrendo tutta dritta Via della Chiesa, si apre all’improvviso una piazzetta illuminata dal sole. Qui sorge la chiesa parrocchiale di Montemarcello, dedicata a San Pietro. La chiesa risale al 1474, mentre il suo campanile venne aggiunto solo in seguito, nel 1643. In una piccola nicchia sopra al portone si nota la statua di San Pietro, mentre l’interno è un piccolo gioiellino. Qui sono conservate tre importanti opere: un trittico ligneo attribuito al “Maestro di Borsigliana”, un’ancona marmorea del maestro francese Domenico Gar e l’altare votivo dedicato a San Giovanni.

Montemarcello, cosa vedere
Chiesa di San Pietro a Montemarcello

Cosa vedere a Montemarcello: la vista sul Golfo di La Spezia e le Alpi Apuane

Dalla Chiesa di San Pietro imbocco alcuni vicoletti che mi portano in una piazzetta vivace. È animata da un piccolo bar Zia Coti’, che mi colpisce per la fedeltà all’anima del borgo. Ma a pochi passi dalla piazzetta si raggiunge uno scorcio panoramico che mi lascia senza fiato. Penetrando fra le mura delle case, il mare si apre all’orizzonte, lasciando intravedere in lontananza il Golfo di La Spezia. Qui, lo sguardo si allontana fino a Portovenere, sulla punta della penisola spezina, la vicina isola Palmaria, e il suo inconfondibile fratello, il Tino.

Ho visitato ormai tutto il piccolo borgo e mi sono ritrovata dall’altra parte rispetto alla porta d’ingresso, verso il mare. Da qui, si vedono le coste sabbiose della Versilia, non troppo distanti da Montemarcello. Dietro di esse, sorgono imponenti le Alpi Apuane, così nitide e bianche. Ma in pieno agosto la neve non cade sulla catena montuosa di Lucca e di Massa. Mi rendo conto allora che quello che vedo è proprio il famoso marmo di Carrara.

Cosa vedere a Montemarcello
Le Alpi Apuane in lontananza

Cosa fare a Montemarcello: raggiungere la spiaggia di Punta Corvo e la Falesia di Punta Bianca

Da qui partono due sentieri per raggiungere le spiagge di Montemarcello: il sentiero per Punta Corvo, e il sentiero verso Falesia di Punta Bianca.

Il sentiero per Punta Corvo parte da Via de Marchi Don Calisto. Da qui si scende un dislivello di ben 266 metri. Dopo un’ardua discesa e più di 630 scalini, si arriva ad una spiaggia dalla sabbia scura e dal mare profondo. La natura selvaggia la circonda, le scogliere la proteggono nella baia, mentre il mare talvolta rabbioso si infrange sulla costa.

Come arrivare a Punta Corvo da Montemarcello
Il sentiero per Punta Corvo

Se la sabbia di Punta Corvo è nera come l’uccello gracchiante, Punta Bianca è invece una fantastica scogliera colore neve. Qui la spiaggia non esiste, ma solamente rocce in cui provare ad incastrare l’ombrellone.

Il sentiero per Punta Bianca è molto più complesso che quello per Punta Corvo, soprattutto se si decide anche di ritornare a Montemarcello a piedi. In alternativa si può percorrere Via della Pace in auto o scooter e parcheggiare in Strada Punta Bianca. Da lì il sentiero dura circa 15 minuti. Una volta raggiunta Punta Bianca, per evitare il lungo sentiero di ritorno a Montemarcello, si può anche prendere un autobus a Bocca di Magra. Bisogna tuttavia fare attenzione agli orari delle corse (il weekend non sono operativi).

Pinna l’immagine su Pintrest per condividerla coi tuoi amici!

Ti aspetto sul mio profilo instagram per continuare a viaggiare con me “oltre le solite mete”!

Se sei in Liguria, leggi anche come arrivare alla caletta nascosta di Lerici

Se ti è piaciuto l’articolo su cosa vedere e come arrivare a Montemarcello, lascia un like e condividi con i tuoi amici!

Iscriviti alla newsletter qui sotto per rimanere aggiornato sui miei racconti di viaggio!

Montemarcello: cosa vedere e come arrivare tra vicoletti e magia
Tag:

Un pensiero su “Montemarcello: cosa vedere e come arrivare tra vicoletti e magia

  • Agosto 17, 2020 alle 1:19 pm
    Permalink

    Luoghi da sogno Fai proprio venire la voglia di andarli a vedere di persona bravissima davvero

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *